lunedì 2 settembre 2013

L'insostenibile leggerezza del mostro

Disegnare mostri è uno dei piccoli piaceri della vita. Non pone limitazioni né condizionamenti, si può inventarne la forma, il numero di zampe, di occhi, di orecchie, di pinne o di code. Non serve nemmeno essere bravi a disegnare, conoscere prospettiva o anatomia, non necessita di alcuna documentazione, può farlo chiunque: il mostro è democratico. Sembra un esercizio banale ma aiuta a sentirsi leggeri e liberi...

4 commenti: